Feeds:
Articoli
Commenti

La Cuspide di Cheroh

CopertinaL2Negli ultimi anni ho lavorato a fasi alterne dribblando tutte le difficoltà che la vita di tutti i giorni metteva sulla mia strada e, finalmente, il risultato di tante fatiche è riuscito a vedere la luce. Da oggi il mio libro è in fase di distribuzione sui vari store online.

La Cuspide di Cheroh, il secondo volume delle Cronache di Arcadia è realtà!

 

Sono passati tre anni dalla battaglia delle sorgenti del Nihm e portare il titolo di Haransis è sempre più un peso per Erikjaard. Adesso che Liriya è tornata a vivere nell’Impero, ha ridotto sempre di più il suo contatto con il resto del mondo e ha deciso di vivere con Hagkot e Gaka, nell’unico luogo in tutta Arcadia che abbia mai considerato casa dopo aver abbandonato “Nonna Nì” e Sottomonte. Qui lavora i campi e ha una relazione sentimentale con Alith, la giovane cavaliere di grikah conosciuta ad Ahkisarana che, però, vorrebbe vederlo vivere appieno il dono di essere il messaggero dell’Unico per le cinque razze.
Le preoccupazioni giornaliere della vita di campagna diverranno un ricordo quando le scelte e gli eventi messi in moto tre anni prima torneranno a chiedere il loro tributo al giovane Nordlings, costringendolo ad abbandonare la tranquillità di Deehl’flar-Tovin e sfoderare di nuovo le armi contro nemici vecchi e nuovi per proteggere coloro che ama.
Una nuova avventura che lo metterà difronte a scelte difficili nelle quali non saprà più di chi potrà fidarsi mentre i confini tra chi è un amico e chi è un nemico si faranno sempre più confusi, fino a quando non scoprirà un segreto tremendo che metterà di nuovo in pericolo tutta Arcadia e lo costringerà ad affrontare la prova più dura di tutta la sua vita: vivere fino in fondo il suo ruolo di Haransis.

Ammetto, questa volta è stata dura perché la stesura del testo è stata intervallata da tante azioni volte a migliorarmi come scrittore che hanno richiesto molte riletture e riscritture per introdurre tutti i miglioramenti, grandi e piccoli, che via via imparavo studiando e perfezionando la mia tecnica di scrittura. Nel giudicare il mio libro non sarei obbiettivo, ma posso essere certo di aver messo tutto me stesso nel renderlo più “bello” possibile dal punto di vista della scrittura e in questo, sì, mi sento di aver fatto tutto quanto in mio potere per rendere “La Cuspide di Cheroh” il meglio per i miei lettori.

 

La “Profezia”

rocks on seashore during sunset

Photo by Mitchell Luo on Pexels.com

In questi giorni sono al lavoro sulle parti grafiche del libro “La Cuspide di Cheroh” e, complice lo stop forzato di ogni attività fuori casa, ho aumentato la fruizione di “informazione” tramite i canali tradizionali… e mi sono proprio scocciato di sentire tanta confusione.

Sembra che tutte le agenzie di informazione, TV, giornali e testate on-line non facciano altro che rimestare il solito pentolone di dati (sempre gli stessi peraltro) forniti dalla Protezione Civile sullo stato dell’epidemia nel Bel Paese. Capisco che riempire un TG di 30 minuti o una pagina di giornale con il valore di 7 numeri sia difficile, ma almeno prendete quelli giusti! Continua a leggere »

Formato pagina e-book

All’interno di un e-book, come detto in precedenza, possiamo trovare un mini-sito web che è quello che il nostro lettore preferito utilizzerà per creare la pagina. Ma come si fa a dare la formattazione voluta? Quali sono gli strumenti a disposizione? Come è possibile controllare al meglio la struttura del testo?

Continua a leggere »

Segnale lampeggiante "Don't panic" che brucia scrivendo "Okay, panic".
Da “L’aereo più pazzo del mondo”

Tra gli argomenti caldi del momento è indubbio che l’interesse sul Coronavirus o CoViD-2019 sia quello al calor bianco. Come tutti gli italiani sono passato in sole due settimane da: “Uh, in Cina c’è la solita influenza” a “O mamma mia! Siamo gli untori del mondo!”. Da prendere in giro i cinesi e bloccare le frontiere ai migranti siamo passati ad essere noi italiani quelli additati e respinti alle frontiere.

Continua a leggere »

Un nuovo corso

road markings

A fine gennaio ho messo la parola fine alla revisione del mio secondo libro, il quarto della serie delle “Cronache di Arcadia” che si intitolerà “La Cuspide di Cheroh”. Rispetto al lavoro fatto per “La Lacrima di Sangue”, il tempo della revisione è stato molto più lungo, quasi cinque anni, ma in questo periodo tante cose sono cambiate.

Continua a leggere »

Facile scrivere un libro

books-1419617-639x426

Freeimages.com / Jean Scheijen

Dire che negli ultimi mesi (anni?) il blog è stato trascurato è, volendo essere delicati, un eufemismo. Come è facilmente osservabile dalle date dei vari post, il picco di contributi l’ho prodotto nel periodo del completamento de “La Lacrima di Sangue” e nei mesi immediatamente successivi. Allontanandosi dalla data di pubblicazione i post si sono rarefatti fino a estinguersi del tutto. Riguardando a mente fredda gli ultimi anni mi è chiaro che la “vita reale” ha richiesto il suo congruo sacrificio in termini di ore ma, sotto sotto, devo anche ammettere che ho sperimentato una specie di rigetto, da cui il titolo. Continua a leggere »

Una candelina…

Candlelight with dark background

Autore: gc85

Sembra ieri che ho schiacciato quel pulsante ed effettuato la “pubblicazione” (anche se per un e-book trovo molto più corretto il termine”rilascio”) de “La Lacrima di Sangue”. Quale che sia il termine più corretto, per questo primo anniversario del mio libro ci vuole comunque un bel… AUGURI!

Auguri ai miei personaggi, piccoli e grandi, a Erikjaard, a Liriya, ad Alfdel-Zahl e Hagkot, ma anche a “Nonna Nì”, a Zildjen e a Lomaar. Un augurio agli abitanti di Sottomonte, e di tutta Arcadia, che dopo aver vissuto per tanto tempo nella mia testa Continua a leggere »